Ehi tu porco

Pippe mentali su film, libri e videogiochi

Menu Chiudi

Page 2 of 2

RiME

Approfittando dei saldi di inizio anno, a gennaio ho acquistato RiME su PlayStation Store, per PS4. Il videogioco sviluppato da Tequila Works mi aveva attirato molto fin dalla sua uscita e aspettavo solo che calasse un po’ di prezzo per accaparrarmelo. Ora che l’ho finito, posso dire senza esitazioni che l’attesa è stata ripagata.

Continua

Star Wars: Episodio VII – Il risveglio della Forza

Lo so, è tardissimo per scrivere qualcosa su Star Wars: Episodio VII – Il risveglio della Forza, uscito nel dicembre 2015, ma l’ho recuperato solo ieri su Netflix e mi ha stupito così tanto — in negativo — che non potevo esimermi dal parlarne su queste pagine. Occhio: visto che è un film di oltre due anni fa non mi preoccuperò di evitare spoiler grandi come la Morte Nera, perciò se siete tra i pochi che ancora non l’hanno visto è meglio che vi fermiate qui.

Continua

Il cacciatore di aquiloni (Khaled Hosseini)

Nonostante i buoni riscontri letti e sentiti un po’ dovunque, mi sono avvicinato con una certa diffidenza a Il cacciatore di aquiloni. Temevo infatti che la mia estrema ignoranza in tema di storia dell’Afghanistan, che fa da sfondo al romanzo, pregiudicasse la piena comprensione di un racconto così fortemente contestualizzato. Per fortuna, grazie all’abilità di Khaled Hosseini, così non è stato.

Continua

Beyond: Two Souls

Beyond: Two Souls, pubblicato in Italia con il titolo di Beyond: Due Anime, è uscito nel 2013 per PlayStation 3 e due anni dopo per PlayStation 4, ed è stato sviluppato da Quantic Dream (gli stessi di Heavy Rain). L’ho recuperato, giocato e finito pochi giorni fa e con colpevole ritardo, vista la mia passione per i giochi caratterizzati da una fortissima componente narrativa. Ecco cosa ne penso (spoiler: mi ha deluso).

Continua

L’eleganza del riccio (Muriel Barbery)

L’abito non fa il monaco. Le apparenze ingannano. Non tutto è ciò che sembra. Insomma, il messaggio di Muriel Barbery è molto chiaro, e lo è sin da subito. Ma ciò che conta è come questo messaggio ci viene trasmesso dall’autrice, in quel piccolo gioiello che si intitola L’eleganza del riccio.

Continua

Blade Runner 2049

Pochi giorni prima di andare al cinema a vedere Blade Runner 2049 ho diligentemente recuperato il primo, immenso, capitolo della saga, che avevo visto una sola volta oltre dieci anni fa. E questo ha inevitabilmente inciso (molto) sul mio giudizio complessivo dell’atteso seguito diretto da Villenueve, dal quale, dopo l’ottimo Arrival, mi aspettavo qualcosa in più. Ma andiamo con ordine.

Continua